scuola-musicale-SOMS

Divisa della scuola

Articolo tratto da “Il Voltone” anno 2007 – numero 1
a cura di Fabio Valeggia

Curiosità di archivio: La Scuola Musicale della Società Operaia di Borgomanero

Con lo Statuto Organico datato Borgomanero 24 Ottobre 1897 viene istituita ufficialmente una Scuola di Musica Istrumentale presso la Società degli Operai di Borgomanero sotto la presidenza del Cav. Cesare Pogliani. La scuola si prefigge lo scopo di creare e mantenere una buona banda musicale al fine di tenere pubblici concerti nelle feste nazionali ed in quelle civili stabilite dalla legge.


La Società Operaia ne esercita il controllo mediante la nomina di una Direzione che all’atto della fondazione risultava composta da:

Presidente: Pogliani Cav. Cesare
Membri: Cambieri Carlo – Cassina Francesco – Croce Giuseppe – Monti Giulio – Ricca Giò Battista – Ricca Michele – Toroni Giovanni – Zibetti Arnaldo
Segretario: Colombo Francesco
Cassiere: Cambieri Carlo

La maggior parte del finanziamento della Scuola proveniva dalle quote di alcuni azionisti locali, mentre il Municipio contribuiva con una assegnazione di 500 lire annue.
Eccellenti le prestazioni musicali, affidate alla direzione dell’ottimo maestro Cavallo: al concerto di Domodossola la scuola conseguì la medaglia d’oro. Applauditi anche gli interventi alle regate veliche di Orta oltre che i numerosi interventi alle feste locali e processioni di Borgomanero e dintorni.

Curiosi sono alcuni articoli tratti dallo Statuto Organico e che qui di seguito riportiamo:

Art. 4.
Per essere ammessi alla Scuola dovranno gli aspiranti;
a) Farne domanda per iscritto, ed a mezzo di chi esercita la patria potestà nel caso di età minore;
b) Avere l’età fra i 9 ed i 25 anni;
c) Giustificare la loro buona condotta;
d) Avere piena cognizione del leggere e dello scrivere e delle nozioni generali di aritmetica.
Essi non saranno ammessi definitivamente che dopo l’esperimento di un trimestre, durante il quale abbiano data prova evidente di attitudine musicale, di disciplinatezza e di sana costituzione fisica. Nel caso contrario saranno licenziati. La Direzione potrà dispensare dal requisito d’età.

Art. 9.
Gli alunni devono avere molta cura degli istrumenti musicali e degli altri oggetti loro consegnati; avvertendo che i danni ed i guasti arrecati per colpa loro dovranno essere riparati a spese loro o della loro famiglia.

Art. 11.
Agli alunni, che mancano al loro dovere secondo la gravità della mancanza, possono essere applicate le punizioni seguenti:
a) Ammonizione semplice;
b) Ammonizione solenne dinnanzi alla Scuola;
c) Ammonizione solenne fatta dinnanzi alla Direzione;
d) Pena pecuniaria;
e) Espulsione dalla Scuola.

Di fronte a regole così rigide sono frequenti i casi di espulsione a cui seguono a distanza di tempo richieste di riammissione. Sono infatti numerose le lettere in archivio di richiesta come le seguenti:

On. Direzione,

Il sottoscritto già appartenente a questa Scuola Musicale, espulso per motivi a Voi ben noti, chiede a questa On. Amministrazione di essere riammesso, e qualora venisse accettato fa proponimento di riconoscere appieno il regolamento che regge la Scuola sottoponendomi alla disciplina.
Chiede pertanto perdono del fallo e porge vive grazie.

Luigi Miaga
Borgomanero 30 Luglio 1900

—–oOo—–

Borgomanero 12 Maggio 1900
Onorevole Direzione,
Io sottoscritto vengo a far dimanda di entrar a prender parte di questo corpo di Banda Musicale in qualità di allievo musicante come dapprima. Spero che sarà accolta questa mia dimanda e domandandole scusa la riverisco.

Volta Carlo Di Battista
Calzolaio

—–oOo—–

Onorevole Direzione
Il sottoscritto fa domanda di entrare in questo corpo di banda musicale promettendo a loro di essere buono e attivo allo studio delle lezioni; con speranza e stima che mi accetteranno ringrazia anticipatamente tutta la Direzione
e mi firmo loro umilissimo
servo Mora Attilio

Advertisements